New One 24 GHz Italia-Malta – IW9ARO – 9H1GB

Cari coordinatori e manager nazionali e regionali, presidente e soci della sezione ARI di Catania, con piacere vi comunico che nella serata del 19 Luglio 2013 sono riuscito a stabilire quello che ritengo essere il primo collegamento in assoluto fra Malta e Italia sulla banda dei 24GHz, con QRB di 206 Km.

Il collegamento e’ stato da me effettuato in portatile dal versante sud del vulcano Etna (1900m ASL), loc JM77LQ, con transverter SSB autocostruito 60mW e parabola offset 45cm. Il corrispondente a Malta (Mansueto 9H1GB con un team di altri 3 colleghi)  operava da JM75EV con transverter SSB autocostruito 200mW e parabola 60cm. Il QSO si e’ svolto in più fasi, coinvolgendo tutti i membri del team maltese, in condizioni di forte QSB ma mantenendo una buona comprensibilità, con momenti di picco per entrambe le stazioni di 5/9. Prima e durante il collegamento a 24GHz abbiamo utilizzato i 10 GHz ed i 145 MHz come bande di appoggio.

 

 


Tratta JM77LQ – JM75EV

Qualche dettaglio del QSO del 19 Luglio 2013, che dovrebbe essere, a quanto ne sanno i colleghi da 9H, il primo in assoluto fra Italia e Malta a 24 GHz:

Locators e operatori: IW9ARO in JM77LQ (Etna-Sud, 1900m).

Al primo tentativo (fallito) del 14 Luglio dalla stessa postazione c’erano anche IT9BUW, IT9EJP, IW9ATQ.

Tratta Etna-Malta (1)

 

 

IW9ARO

IW9ARO

IW9ARO

IW9ARO

 

foto4 MR IMG_2437 MR

9H1GB in JM75EV, insieme ad un suo secondo operatore (Trovel) e con 9H1VW (Joe) e 9H1CG (Joe)

24GHzQSO

 

 

 

Sviluppo  del QSO:

1721Z inizio QSO con 9H1GB, 52/51 rapporto dato/ricevuto. QRG (mio) 24048.227MHz SSB

seguono miglioramenti del puntamento, correzione del QRG e attesa di miglioramenti delle condizioni, e alle 1747Z collego 9H1VW, 55/53 rapporto dato/ricevuto.

1748Z collego 9H1CG, 58/59 rapporto dato/ricevuto

1750Z ricollego 9H1GB, stavolta con 58/59 per le migliorate condizioni

1756Z collego il secondo operatore di 9H1GB, Trovel, che riceve così il battesimo dell’aria su una banda MW, seguono ulteriori prove e riaggiustamenti del puntamento, ma la propagazione è andata peggiorando e alle 1840Z circa abbiamo chiuso le operazioni.

Prima e durante i collegamenti a 24GHz sono stati usati i 10GHz come banda di appoggio, soprattutto per avere un accurato riferimento di direzione per la parabola dei 24 GHz, in quanto la forte presenza di ferro nelle rocce vulcaniche dell’Etna rende le bussole poco affidabili. La talkback principale è stato il ripetitore VHF FM IR9C (R5) a quota 2500m, sempre sul versante sud dell’Etna, che arriva fortissimo pure a Malta.

Per vostra info, su iniziativa di Mans, la notizia del QSO con qualche foto verra’ pubblicata sull’edizione di settembre di Dubus (www.dubus.org). Se non ho capito male, ci sarà menzione anche sulla RSGB.

PS: un ringraziamento a tutti i “tifosi” e supporter della sezione ARI di Catania, oltre ovviamente a Mans che ha corso per mettere a punto le sue attrezzature lavorandoci anche di notte.

 

 

Di seguito un video a testimonianza dell’evento :

Permanent link to this article: https://www.arict.it/new-one-24-ghz-italia-malta-iw9aro-9h1gb/